ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: campagna sempre piú serrata in vista del ballottaggio del 26 dicembre

Lettura in corso:

Ucraina: campagna sempre piú serrata in vista del ballottaggio del 26 dicembre

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ una sfida di strette di mano e accuse reciproche in Ucraina tra i due candidati al ballottaggio presidenziale del 26 dicembre. La campagna elettorale prosegue nelle regioni russofone dell’est, quelle schierate per il filo-russo Viktor Yanukovic.

A Odessa ieri Yanukovic ha promesso ai suoi sostenitori che marcerà su Kiev se le elezioni saranno truccate a favore del leader dell’opposizione Viktor Yushenko. Per il candidato appoggiato dal Cremlino, la rivoluzione arancione responsabile dell’annunllamento del ballottaggio del 21 novembre, non è altro che un putch. Se per il beniamino di Mosca fare campagna elettorale nell’est significa giocare in casa, per Yushenko equivale ad arrischiarsi in un campo ostile, al quale peró spera di strappare ancora consensi. Ieri si è recato a Khariv, seconda città del paese, dove il suo avversario nell’ultimo appuntamento elettorale aveva conquistato il 70% dei voti. Yushenko ha accusato Yanukovic si preparare azioni di disturbo e manipolazioni giudiziarie. Alle minaccie di una marcia su Kiev dei pro-Yanukovic, risponde invitando i suoi a mantenere il presidio in una piazza dell’Indipendenza dominata ancora dal colore arancione.