ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Riforma della giustizia in Italia, Ciampi rinvia la legge al Parlamento

Lettura in corso:

Riforma della giustizia in Italia, Ciampi rinvia la legge al Parlamento

Dimensioni di testo Aa Aa

In Italia il presidente della Repubblica mette un freno alla riforma della Giustizia. Carlo Azeglio Ciampi ha rinviato alle Camere la nuova legge sull’ ordinamento giudiziario, duramente contestata da magistratura e opposizione.

Esercitando i poteri conferitigli dalla Costituzione il Capo dello stato chiede una nuova deliberazione alle camere. Varata in via definitiva il primo dicembre scorso, la riforma fissa i criteri per la separazione delle funzioni tra pubblico ministero e magistratura giudicante, istituisce consorsi e esami interni per gli avanzamenti di carriera e potenzia il ruolo del procuratore della Repubblica. Il rinvio alle Camere è stato accolto con plauso dai magistrati, che contro la riforma hanno scioperato nel corso della legislatura tre volte. Rinvio interpretato come una bocciatura per l’opposizione che in più occasioni ha sottolineato l’esistenza di incompatibilità con la costituzione. La maggioranza, sottolinenado che la legge non meritava di essere rivista, ha comunque dichiarato di voler recepire i rilievi del capo dello stato.