ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UE, via alla maratona per il "sí" ai negoziati di adesione della Turchia

Lettura in corso:

UE, via alla maratona per il "sí" ai negoziati di adesione della Turchia

Dimensioni di testo Aa Aa

Comincia oggi la maratona europea che dovrebbe concludersi venerdi con il “sí“all’avvio dei negoziati di adesione della Turchia all’Unione. Il Parlamento europeo si pronuncerà a voto segreto. Tre le votazioni previste: sulla proposta olandese di apertura dei negoziati e su due emendamenti, uno contrario all’adesione e l’altro favorevole solo a un partenariato privilegiato.“Il voto del Parlamento è molto importante politicamente – spiega il presidente dell’assemblea, lo spagnolo Josep Borrell -. Ma in questo momento non è vincolante dal punto di vista giuridico. Il Consiglio potrebbe cioè non tenerne conto. Peró alla fine di tutto il processo, ammesso che si svolgeranno dei negoziati, l’ultima parola spetterà proprio al Parlamento. E allora, se il suo ruolo è destinato a diventare decisivo, è bene che l’Assemblea ne discuta ora”

L’adesione della Turchia, Paese prevalentemente musulmano, rappresenterebbe una svolta storica per l’Unione europea. Favorevole all’avvio del negoziato è la maggioranza del Parlamento; contrari parte della destra francese e tedesca e gli euroscettici.Saranno i capi di Stato e di Governo dei Venticinque, riuniti nel Consiglio di giovedí e venerdí, a dire sí o no all’apertura del negoziato. Il premier turco Recep Tayip Erdogan si è detto ieri, davanti al Parlamento di Ankara, certo di un voto favorevole. E ha aggiunto che non accetterà alcuno statuto alternativo all’adesione né altre condizioni particolari, come, per esempio, concessioni sulla parte turca di Cipro.