ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: sí del parlamento europeo

Lettura in corso:

Turchia: sí del parlamento europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo sí la Turchia l’ha ottenuto al parlamento europeo. Gli eurodeputati hanno dato un convinto segnale positivo, approvando una risoluzione in cui si chiede l’apertura dei negoziati.

Il voto a Strasburgo si è svolto a scrutinio segreto su richiesta del principale gruppo politico, i popolari, che sono divisi sull’argomento. I verdi, invece, hanno voluto ostentare il loro sí alla Turchia. La risoluzione, ha annunciato il presidente del parlamento europeo Josep Borrel, é stata passata con 407 voti a favore, 262 contrari e 29 astensioni. Il documento non è tuttavia vincolante. Si invita ad aprire le trattative senza ulteriori esitazioni e non si prevede un piano B: bocciata l’ipotesi di partenariato richiesto dalla destra francese e tedesca. L’adesione della Turchia, secondo gli eurodeputati non sarà automatica, bisognerà vigilare che il paese islamico adotti le norme europee. Inoltre la commissione europea e gli stati membri dovranno esigere che la Turchia riconosca il genocidio armeno del 1915, richiesta che tuttavia non viene posta come condizione per l’avvio dei negoziati.