ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Raid di elicotteri israeliani in nottata sulla città di Gaza

Lettura in corso:

Raid di elicotteri israeliani in nottata sulla città di Gaza

Dimensioni di testo Aa Aa

Razzi sparati da elicotteri hanno preso di mira una officina mettallurgica, ritenuta una fabbrica di armi, e un edificio nel centro della città. Non si segnalano feriti.

L’attacco è avvenuto poche ore dopo l’esplosione che aveva distrutto un avamposto israeliano al confine con l’Egitto, uccidendo cinque soldati e ferendone altri sei. In precedenza, nella giornata di domenica, un tiro di artiglieria israeliano su una scuola aveva ferito cinque bambini palestinesi a Khan Yunis. Il premier israeliano Sharon – che ha ricevuto alcuni membri del Congresso degli Stati Uniti – ha ripetuto che nessun progresso verso la pace si potrà ottenere se non si fermano gli attentati. Preoccupato anche Saeb Erekat, capo negoziatore dell’Anp, secondo il quale il solo modo di fermare la rabbia e la frustrazione dei palestinesi, è quello di ridare un senso al processo di pace, uscendo dal circolo vizioso di attentati e ritorsioni. Nonostante la ripresa della violenza – per la prima volta così netta dalla morte di Yasser Arafat – Israele non rimette in discussione il piano per un ritiro unilaterale da Gaza. Col sostegno dei laburisti, pronti a entrare nel governo, Sharon intende cominciare il disimpegno a partire dal 2005.