ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele, a referendum l'ingresso dei laburisti nel governo Sharon

Lettura in corso:

Israele, a referendum l'ingresso dei laburisti nel governo Sharon

Dimensioni di testo Aa Aa

“Alleanza con i laburisti, Sì o No?” In Israele i tremila membri del comitato centrale del Likud, il partito del premier Sharon stanno votando sull’ipotesi dell’ingresso nel governo del principale partito di opposizione.

Abbandonato da tutti i vecchi alleati, Sharon ha perso la maggioranza in parlamento tanto che la scorsa settimana la Knesset ha respinto al mittente anche la legge finanziaria. L’unica possibilità per far passare il cruciale piano di ritiro dai territori palestinesi è l’ingresso nell’esecutivo del partito Laburista e di un paio di formazioni religiose ultra-ortodosse. Un sostegno di tale ampiezza neutralizzerebbe anche eventuali franchi tiratori all’interno del Likud. E’ per questo che l’ala dura del partito, contraria allo smantellamento delle colonie a Gaza, ha tentato in tutti i modi di impedire la consultazione interna di oggi. L’esito del voto appare infatti scontato: la maggioranza dei dirigenti dovrebbe dare l’assenso, se non altro perché una vittoria del No significherebbe andare a elezioni politiche anticipate. Un’eventualità molto rischiosa per il Likud in questo momento, che potrebbe subire una sonora sconfitta. I risultati della consultazione odierna si conosceranno in serata.