ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, nuova legge sull'intelligence. Nasce il super-responsabile

Lettura in corso:

Usa, nuova legge sull'intelligence. Nasce il super-responsabile

Dimensioni di testo Aa Aa

Un solo super-responsabile per i servizi segreti statunitensi, nella prospettiva di rendere impossibili attacchi terroristici nel paese. La riforma approvata ieri dalla Camera dei Rappresentanti con una ampia maggioranza – 336 a favore, 75 contro – se soddisfa la Casa Bianca, ha lasciato scontenti settori della destra repubblicana.

Umori di cui si è fatto portavoce il senatore Sensebrenner, che avrebbe preferito misure più restrittive anche sul piano del diritto di asilo e delle leggi sull’immigrazione. Secondo la riforma le quindici agenzie che si occupano di informazione e sicurezza verranno coordinate da un unico vertice. Una misura voluta sia dai democratici che dai repubblicani. “Possiamo ora sentirci capaci di prevenire un altro 11 settembre, dice il senatore democratico Liebermann. “Gli statunitensi sono più sicuri oggi”, gli fa eco il repubblicano Coleman. Una revisione della legge sui servizi segreti era stata sollecitata all’indomani delle stragi delle Twin Towers e del Pentagono, alla luce della cattiva circolazione delle informazioni disponibili. La stessa Commissione d’inchiesta indipendente nominata dal Congresso aveva sollecitato la riforma, approvata al termine di difficili negoziati che hanno anche visto l’intervento diretto della Casa Bianca.