ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: Kuchma manda Yanukovich in vacanza, ma le trattative restano bloccate

Lettura in corso:

Ucraina: Kuchma manda Yanukovich in vacanza, ma le trattative restano bloccate

Dimensioni di testo Aa Aa

A meno di tre settimane dal nuovo ballottaggio elettorale in Ucraina, le trattative per un’intesa tra governo e opposizione restano bloccate.Mentre la mobilitazione popolare pro Yushenko non molla la presa, il Parlamento non ha raggiunto nemmeno ieri l’accordo sulle due riforme all’ordine del giorno – quella elettorale e la riforma della Costituzione – e ha sospeso la seduta.Infruttuosa anche la tavola rotonda con i mediatori internazionali, che invece di sanzionare il compromesso ha riportato a galla contrasti sullo sfondo di una diffidenza totale.Il presidente Kuchma insiste per l’approvazione della riforma costituzionale, mentre l’opposizione chiede le dimissioni in blocco di tutto il governo in carica.Iulia Timoshenko, braccio destro di Yushenko, ha proposto che il problema della riforma costituzionale venga affrontato dopo il ballottaggio del 26 dicembre, “per permettere al nuovo presidente di rimettere le cose a posto”.E proprio ieri il Capo dello Stato ha messo in congedo il premier Yanukovich, per consentirgli di partecipare alla campagna elettorale. L’annuncio è stato interpretato dall’opposizione come una parziale concessione.