ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ungheria alle urne per un referendum sulla cittadinanza

Lettura in corso:

Ungheria alle urne per un referendum sulla cittadinanza

Dimensioni di testo Aa Aa

Bassa affluenza – meno del 20 per cento alle 12:00 – ma alto potenziale politico. Il referendum sulla concessione della doppia cittadinanza agli stranieri di origine ungherese non seduce gli eletori ma dal suo esito dipenderà il futuro politico del primo ministro Ferenc Gyurcsany.

Il quesito potrebbe avere ricadute importanti. Il premier e la sua coalizione di centrosinistra lo hanno bollato di “nazionalismo” e si sono detti contrari invitando gli elettori a disertare le urne o a votare no. Cavalca il si invece l’ex premier e leader della destra, Viktor Orban, che si è speso nella campagna elettorale offrendo agli ungheresi l’idea di una rivincita sulla storia, vagheggiando una Ungheria più grande dei suoi confini, e sperando che i nuovi cittadini, una volta elettori, lo aiutino a battere i socialisti. Il referendum riguarda due milioni e mezzo di persone, di fatto le minoranze magiare in Slovacchia, Serbia, Ucraina e Romania, e ha già sollevato tensioni nelle cancellerie. Da Bucarest il premier Nastase ha avvertito: chi accettasse la cittadinanza ungherese perderebbe quella rumena.