ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele, Sharon da solo al governo sonda la disponibilità dei laburisti

Lettura in corso:

Israele, Sharon da solo al governo sonda la disponibilità dei laburisti

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la prima volta nella storia di Israele, la tradizionale riunione domenicale del governo avviene alla presenza degli esponenti di un solo partito. Alla seduta di oggi infatti erano presenti i soli ministri del Likud, la forza politica del primo ministro Ariel Sharon, dopo che anche lo Shinui ha abbandonato la coalizione.

Mercoledi scorso nella seduta parlamentare dedicata alla legge finanziaria per il 2005 lo Shinui aveva votato contro, sancendo così la separazione – dopo l’uscita della destra estrema e dei partiti religiosi – anche dell’ultimo alleato di Sharon. Yussef Lapid, leader di Shinui, spiega di aver votato contro alla finanziaria perché prevedeva contributi a pioggia alle istituzioni religiose di destra, ma la crisi che si è aperta in conseguenza del suo gesto è tutta politica. Dall’impasse Sharon intende uscirne aprendo di nuovo le porte del governo ai laburisti di Shimon Peres, con cui stanno per cominciare dei colloqui.