ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia, sciopero generale contro Finanziaria e tagli alle tasse

Lettura in corso:

Italia, sciopero generale contro Finanziaria e tagli alle tasse

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Italia si è fermata per uno sciopero generale di mezza giornata contro la manovra finaziaria del governo Berlusconi. Di 8 ore l’agitazione nel settore pubblico. Alla mobilitazione indetta dai tre maggiori sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno aderito anche gli autonomi della Cisal e la Ugl, che fa riferimento alla destra.

Nel mirino delle organizzazioni dei lavoratori soprattutto il progetto di tagli alle tasse, criticato perché favorisce i contribuenti a più alto reddito. Alle proteste dei sindacati si è unita anche Confindustria. Gli imprenditori, che avevano chiesto sgravi ai datori di lavoro per rilanciare lo sviluppo, hanno firmato un documento comune con i sindacati per misure a favore del Mezzogiorno. E’ il quinto sciopero generale organizzato dalla nascita dell’esecutivo di Silvio Berlusconi. Centinaia di migliaia di lavoratori hanno incrociato le braccia per aderire alle manifestazioni che hanno attraversato oltre 70 città. I cortei maggiori a Napoli, Roma, Milano, Torino e Venezia.