ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi Ucraina. L'est pro Yanukovich avverte: se ripetete il voto sarà scissione

Lettura in corso:

Crisi Ucraina. L'est pro Yanukovich avverte: se ripetete il voto sarà scissione

Dimensioni di testo Aa Aa

In Ucraina orientale la mobilitazione pro Yanukovich sta crescendo. Secondo le autorità locali, nella regione di Donetsk, ieri due milioni e mezzo di sostenitori del primo ministro sono scesi in piazza minacciando di proclamare l’autonomia dell’est nel caso in cui i risultati delle elezioni presidenziali venissero invalidati: “Siamo noi gli abitanti di questo paese – diceva ieri una manifestante a Donetsk – spetta a noi decidere per il nostro futuro, spetta a noi e ai nostri figli”.

Ragioni storiche e culturali dividono l’Ucraina in due aree che oggi si contrappongono anche per l’appoggio all’uno o all’altro candidato. Yushenko piace all’ovest, l’est ha scelto invece Yanukovich. E’ all’est, nel bacino del Don, che si concentrano le ricchezze del paese. Il carbone in particolare, oltre ai porti sul mar nero. Comitati di azione popolare sono nati un po’ dappertutto per raccogliere le firme a favore di un referendum sull’autonomia, nel caso in cui i risultati delle elezioni presidenziali venissero invalidati: senza Kiev noi possiamo sopravvivere, dicono a Donetsk, loro no. Ma qualche sostenitore di Yanukovich s’intravvede anche qui. Il sindaco di Donestk Loukyantchenko li ha soprannominati: la peste arancione.