ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ramallah, i vertici palestinesi ricordano Arafat

Lettura in corso:

Ramallah, i vertici palestinesi ricordano Arafat

Dimensioni di testo Aa Aa

La commemorazione di Yasser Arafat a Ramallah è stata l’occasione per ricordare – da parte della dirigenza palestinese – i punti irrinunciabili per i futuri negoziati di pace con Israele. Dopo un minuto di silenzio al Consiglio Legislativo il primo ministro Ahmed Qorei ha detto che i palestinesi non si accontenterano di nulla di meno di uno stato palestinese con capitale Gerusalemme est. Mentre il candidato di al-Fatah alla presidenza palestinese, Mahmud Abbas, ha affermato che non ci sarà nessuna rinuncia al ritorno dei profughi palestinesi.

“Abbiamo promesso che non avremo pace fino alla realizzazione del diritto al ritorno del nostro popolo e fino a quando continuerà la Diaspora”, ha detto Abbas. Israele ha sempre rifiutato di accettare il ritorno dei tre milioni di profughi palestinesi nel proprio territorio. Uno di questi è lo stesso Mahmud Abbas che, nel 1948 alla fondazione dello stato ebraico, dovette lasciare la Palestina.