ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La MG Rover in mano cinesi: acquistata dalla Shangai Automotive

Lettura in corso:

La MG Rover in mano cinesi: acquistata dalla Shangai Automotive

Dimensioni di testo Aa Aa

Anche l’ultima casa automobilistica britannica getta la spugna. La MG Rover diventa cinese, acquistata dalla Shangai Automotive per 1,42 miliardi di euro. L’accordo, che attende solo il via libera del Governo cinese, prevede la costituzione di una società controllata al 70% dal gruppo Shangai e al 30% da MG Rover. Una parte della produzione resterà nello storico stabilimento di Longbridge, nel cuore dell’Inghilterra.

La cessione ai cinesi si è resa inevitabile per scongiurare il fallimento. Il calo nelle vendite in Europa è stato inesorabile: dalle 198 mila auto vendutenel 2000 alle 93 mila dei primi 9 mesi di quest’anno. “La gamma Rover è superata – afferma questo giornalista specializzato – non è competitiva nei confronti della concorrenza. Questo accordo è un toccasana per vendere più auto e per farlo in un mercato nuovo come la Cina. In cambio Rover può offrire competenza, soprattutto nel settore ingegneristico e due marchi di livello, in particolare MG”. Non è la prima volta che la storica casa automobilistica britannica finisce in mani straniere. Nel 1990 era stata acquistata dalla BMW che l’aveva rivenduta all’attuale proprietà 10 anni più tardi. Pur di liberarsi di una divisione in forte perdita i tedeschi avevano approvato la cessione al prezzo simbolico di 14 euro. Ora i cinesi tentano il rilancio, collaborando allo sviluppo di nuovi modelli.