ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In forse la fusione tra Dexia e Sanpaolo

Lettura in corso:

In forse la fusione tra Dexia e Sanpaolo

Dimensioni di testo Aa Aa

La data delle nozze non è ancora stata fissata e il fidanzamento tra Dexia e Sanpaolo Imi è già in crisi. I principali azionisti dell’istituto franco-belga sarebbero contrari alla fusione. La banca, leader mondiale nei finanziamenti agli enti pubblici, ha spostato alla fine della settimana il consiglio di amministrazione. Nel tentativo di fare chiarezza.

Contrari alla nascita della quarta banca della zona euro sono, in particolare, l’Holding Comunale, la compagnia di assicurazione Ethias e Arcofin, che insieme, nell’Arco Group rappresentano più del 37% del capitale. Temono di perdere potere se inseriti in una realtà più grande e non sono disponibili ad accettare via della Stamperia come sede del nuovo gruppo. Ma i rischi per Sanpaolo vengono anche dall’esterno. Almeno due banche francesi, Societè Generale e BPN Paribas, sono pronte a inserirsi nella trattativa. Se invece il matrimonio tra Sanpaolo e Dexia sarà felicemente celebrato in Europa vedrà la luce un gruppo con una capitalizzazione aggregata superiore a 37 miliardi di euro. Sono messi meglio solo Santander, Banque nationale de Paris e Banco Bilbao. Ma Dexia nicchia.