ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

G20: accordo sul debito iracheno, distanze immutate sul mini-dollaro

Lettura in corso:

G20: accordo sul debito iracheno, distanze immutate sul mini-dollaro

Dimensioni di testo Aa Aa

Quello tra Stati Uniti ed Europa è stato un dialogo tra sordi, durante il vertice dei g20 di questo fine settimana a Berlino. In questi casi, per ravvivare la discussione servono dei gesti, e non bastano i sorrisi di circostanza: l’Europa ha ribadito che dagli USA si aspetta qualcosa che freni la caduta del dollaro, Washington si aspetta dalla zona Euro le riforme per il rilancio della crescita.

In compenso, Europa ed USA si sono accordati per una forte riduzione del debito iracheno, nell’ordine dell’80%. Gli USA volevano la cancellazione del 95%, in Europa non c’era accordo. Ora, l’accordo è stato trovato tra i paesi del g7, e quindi USA, Canada, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia e Giappone, ma non in seno al club di Parigi, che riunisce i principali creditori Russia compresa. È proprio Mosca a dire no, per il momento, e sono in corso colloqui d’alto livello tra russi ed americani.