ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barrot minaccia querele, Barroso gli conferma la fiducia

Lettura in corso:

Barrot minaccia querele, Barroso gli conferma la fiducia

Dimensioni di testo Aa Aa

I guai di Barroso non finiscono mai. Messa al sicuro la sua Commissione, ora deve affrontare il caso Barrot, il commissario francese ai Trasporti con un passato non limpidissimo. Nel 2000 è stato condannato per finanziamento illecito ai partiti, reato estinto per ammistia. Fedina penale salva. Oblio assicurato dalle leggi francesi. Fino a giovedì scorso.

“Barrot non è mai stato interdetto ai pubblici uffici – precisa il suo portavoce – non è mai stato dichiarato inadeguato a svolgere funzioni pubbliche. Il suo casellario giudiziario è pulito. Sta meditando di rivolgersi alla magistratura per tutelare la sua reputazione perchè la legge francese garantisce la non menzione”. La garantisce al punto che neppure Barroso conosceva il passato del suo commissario Jacques Barrot. Ci ha pensato Nigel Farage, euroscettico britannico, che, incurante delle leggi francesi, ha messo al corrente Barroso e l’intero Parlamento europeo. Ha detto la verità ma non poteva dirla. “Non posso conoscere le leggi di tutti gli stati” si è giustificato. Confermata la fiducia a Barrot, il nuovo Presidente della Commissione europeaspera che le sorprese siano finite.