ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barroso: "Datemi la fiducia per lavorare"

Lettura in corso:

Barroso: "Datemi la fiducia per lavorare"

Dimensioni di testo Aa Aa

Ultimo appello per chiudere la crisi istituzionale aperta tre settimane fa. José Manuel Barroso si è ripresentato al Parlamento europeo di Strasburgo per ottenere la fiducia dei deputati alla sua commissione, riveduta e corretta. Il 27 ottobre, travolto dalle polemiche del caso Buttiglione, il presidente designato era stato costretto a ritirare la sua squadra:

“Vi ho ascoltato bene- ha dichiarato Barroso-Avete sottolineato la necessità di disporre di una commissione forte e competente, una commissione per tutti gli europei. Per rispondere a questa domanda, ho proceduto a dei cambiamenti, che ritengo giusti e necessari, senza dover ricomporre l’insieme della squadra”. Fuori Rocco Buttiglione, l’Italia ha inviato Franco Frattini, che sarà vicepresidente e responsabile della giustizia, per la Lettonia, al posto di Ingrida Udre, è arrivato Andris Piebalgs, nuovo portafoglio per l’ungherese Lazlo Kovacs: ritocchi che sembrano aver convinto gli eurodeputati. Si vota domani. Sostegno annunciato di popolari, liberali e buona parte dei socialisti, a favore anche i nazionalisti. Un sí tuttavia condizionato, questi gruppi politici hanno firmato una mozione in cui chiedono al presidente Barroso di rimuovere un commissario a cui venisse a mancare la fiducia del Parlamento europeo, soprattutto nei casi di conflitto di interessi, laddove, recita il comunicato, nessuna soluzione significativa è stata trovata. Un messaggio tra le righe per la commissaria alla concorrenza, l’olandese, Neelie Kroes. .