ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il partito nazionalista fiammingo Vlaams Blok rinasce dalle sue ceneri.

Lettura in corso:

Il partito nazionalista fiammingo Vlaams Blok rinasce dalle sue ceneri.

Dimensioni di testo Aa Aa

Cinque giorni dopo essere stato condannato per razzismo in via definitiva dalla corte di cassazione belga, la formazione che ha sempre reclamato l’indipendenza delle Fiandre ha deciso di cambiare nome, statuto e logo.

Ieri nel corso di un congresso ad Anversa, roccaforte dei nazionalisti, i responsabili del partito hanno dichiarato sciolto il Vlaams Blok e hanno dato vita al Vlaams Belang, cioè interesse fiammingo. Il leader Filip deWinter ha negato che si sia trattato di una operazione di maquillage, affermando che la trasformazione darà più forza al partito. Il Vlaams ha comunque ammorbidito nello statuto le sue posizioni in materia di immigrazione. Dove prima si parlava dell’espulsione in massa di immigrati extraeuropei, ora scrive che questa misura sarà applicata solo a quelli illegali e a quanti non si conformeranno alla cultura occidentale. Gli umori dei militanti però sono sempre gli stessi. Al termine del congresso hanno scandito in coro: “La nostra patria per prima, morte al Belgio”.