ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Frenare il supereuro: ci provano i ministri dell'Ecofin

Lettura in corso:

Frenare il supereuro: ci provano i ministri dell'Ecofin

Dimensioni di testo Aa Aa

Trovare la ricetta contro il supereuro. È l’obiettivo e insieme la preoccupazione dei ministri delle finanze dell’Ecofin riuniti a Bruxelles. La debolezza del dollaro e la fiammata dei prezzi del petrolio mettono in crisi la ripresa di Eurolandia. La conferma nelle cifre: nel terzo trimestre il Pil è aumentato solo dello 0,3% portando la crescita annua all’1,9% contro il 2% dei tre mesi precedenti.

Joaquin Almunia, commissario europeo agli affari economici e monetari punta il dito sull’allineamento dollaro-yuan che penalizza le esportazioni europee. Domenico Siniscalco, il ministro delle finanze italiano, propone un intervento coordinato delle banche centrali per frenare la caduta del dollaro. Nell’ultimo mese l’apprezzamento della moneta unica europea nei confronti di quella americana è stato del 4%. L’euro è passato da 1,246 alla quota record di 1,3006 raggiunta l’8 novembre e la corsa non sembra essersi conclusa. In discussione, a Bruxelles, anche la riforma del patto di stabilità. Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia e Ungheria sono favorevoli all’esclusione delle spese per investimenti dal calcolo del deficit.