ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olanda: il vento anti islamico spazza la provincia del paese

Lettura in corso:

Olanda: il vento anti islamico spazza la provincia del paese

Dimensioni di testo Aa Aa

Un incendio, di origine dolosa, ha devastato una piccola moschea a Helden al confine con la Germania senza provocare danni alle persone. Si tratta dell’ennesimo attacco contro luoghi di culto e scuole musulmane dopo l’uccisione, da parte di un sospetto estremista islamico, del regista Theo Van Gogh, il due novembre scorso. Secondo il sindaco della cittadina, la moschea dalla morte di Van Gogh, era controllata non certo pero’ 24 ore se 24. Non era infatti considerata un obbiettivo sensibile.Prima della moschea anche una scuola elementare musulmana a Uden, nel sud del paese, era stata incendiata, anche questo fatto è stato messo in collegamento con l’omicidio Van Gogh. Sul posto era stato rinvenuto un messaggio: “Theo riposa in pace”. E la tranquilla Olanda ha visto mercoledi’ scenari da guerriglia con esplosioni e unità speciali in azione alll’Aja con duecento uomini di tre reparti d’elite dell’esercito contro una presunta cellula di estremisti islamici. Secondo indiscrezioni non confermate dagli inquirenti alcune delle persone arrestate al termine dell’assedio sarebbero stati parte di una rete terroristica attiva in tutta Europa e pronti a farsi esplodere. L’Olanda finora un simbolo di coesistenza pacifica di popoli e culture diverse, scava nella propria società e scopre il terrorismo. Preoccupata per l^‘aggravarsi della tensione in quello che finora era considerato un paese modello per la capacità di integrazione di cittadini di diverse culture e provenienze, la stessa regina Beatrice ha deciso di compiere un gesto simbolico, visitando dei giovani marocchini in un centro sociale di Amsterdam.