ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

È stata una notte di scontri quella appena trascorsa a Abidjan.

Lettura in corso:

È stata una notte di scontri quella appena trascorsa a Abidjan.

Dimensioni di testo Aa Aa

Elicotteri del contingente francese, stando a una fonte militare, hanno sparato per cercare di disperdere migliaia di dimostranti che volevano penetrare nell’aeroporto di Abidjan, controllato dai soldati di Parigi fin da ieri pomeriggio. Sempre ieri scontri hanno opposto le truppe francesi ai militari governativi intorno all’aereoporto, nella città si sono registrati invece diversi episodi di saccheggio ai danni della comunita’ francese.

La situazione è precipitata dopo l’attacco di ieri di due caccia bombardieri del governo ivoriano ad una postazione militare francese a Bouake. Nove i militari francesi uccisi, più di venti i feriti.Immediata la reazione di Parigi, che ha chiesto la distruzione dei caccia e degli elicotteri che hanno partecipato al bombardamento, malgrado le autorità ivoriane abbiano parlato di tragico errore. La Costa d’Avorio è divisa in due parti, una settentrionale e una meridionaledal 2002, in seguito ad una rivolta contro il governo del presidente Laurent Gbagbo. È stata creata così una zona cuscinetto, controllata da 6 mila caschi blu e da 4000 militari francesi. Parigi ha annunciato l’invio di rinforzi. Un accordo di pace, firmato nel 2003, anche grazie alla mediazione della Francia, ex potenza coloniale, sembrava aver fatto imboccare al paese la via della riconciliazione.