ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sinistra e laburisti al governo in Lituania

Lettura in corso:

Sinistra e laburisti al governo in Lituania

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovo governo per la Lituania. Dopo le elezioni legislative di ottobre da cui era uscita vincitrice a sorpresa l’opposizione di destra, a guidare il nuovo esecutivo sarà una coalizione tra sinistra e laburisti.

La coalizione uscente, socialdemocratici e liberali, aveva tentato un accordo di governo con i partiti della destra, chiedendo sette ministeri su tredici e la riconferma a capo del governo del premier uscente Algirdas Brazauskas. Proposte sulle quali l’accordo è fallito. E’ dunque rientrato in esecutivo il partito laburista di Viktor Uspaskich, milionario di origine russa, arrivato secondo alle elezioni ed inizialmente escluso dalla coalizione di governo. L’intesa tra socialdemocratici, liberali e laburisti sarà firmata entro domani. Poi spetterà al presidentedella repubblica Valdas Adamkus designare il nuovo primo ministro. Nelle consultazioni di ottobre, le prime dall’adesione della repubblica baltica di Lituania all’Unione Europea e alla NATO, i partiti della destra avevano vinto le elezioni, ottenendo quarantatre seggi su centoquarantunoin parlamento, contro i trentanove ottenuti dai laburisti di Uspakich. Solo terza con trentuno seggi si era piazzata la coalizione di sinistra che formava l’esecutivo uscente del premier Brazauskas.