ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia, Buttiglione torna a Roma. Forse Frattini al suo posto a Bruxelles

Lettura in corso:

Italia, Buttiglione torna a Roma. Forse Frattini al suo posto a Bruxelles

Dimensioni di testo Aa Aa

La rinuncia di Buttiglione all’Europa rimescola le carte degli equilibri interni al governo italiano. E come nel gioco del domino, le conseguenze del suo ritorno a Roma si ripercuotono a cascata nei rapporti tra le forze della maggioranza.

Al posto di Buttiglione a Bruxelles dovrebbe arrivare Franco Frattini, attuale ministro degli Affari esteri, lasciando libera una poltrona importante. Il rimpasto che si profila all’orizzonte potrebbe offrire l’occasione al presidente del consiglio per riassestare l’intera squadra di governo. In questa chiave l’attribuzione degli Esteri a Gianfranco Fini, leader di Alleanza Nazionale e vicepremier, rappresenterebbe la soluzione ideale. Proprio Fini, infatti, aveva espresso chiare critiche al piano di Berlusconi di ridurre le aliquote dell’Irpef, lasciando trasparire l’accusa al capo del governo di favorire i ceti più ricchi a scapito delle famiglie e dei lavoratori dipendenti. Trovare la soluzione per Berlusconi potrebbe non essere facile, specialmente se anche Lega Nord e cattolici democratici dovessero porre dei problemi.