ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Svolta centralista di Putin. Giovani in piazza per le riforme

Lettura in corso:

Svolta centralista di Putin. Giovani in piazza per le riforme

Dimensioni di testo Aa Aa

In diecimila sono scesi in piazza ieri a Mosca per manifestare a favore delle riforme di Putin che aumentano il potere del presidente sui governi regionali.A rispondere all’appello dell’organizzazione Unità dei Giovani, non sono stati solo giovani.

In gioco, la legge che sarà discussa, e forse adottata, oggi, dalla Duma, che sopprime l’elezione a suffragio diretto dei governatori delle regioni per sostituirla con un voto dell’assemblea locale su uno o più candidati proposti dal Cremlino. Se le candidature proposte verranno respinte per due volte, il presidente russo avrà il potere di scioglierle. Un nuovo passo, diceva uno slogan, verso “l’unità del potere che è l’unità del paese”, in nome della lotta al terrorismo. Un nuovo passo verso la dittatura, invece, per gli oppositori di Vladimir Putin, dai comunisti ai socialdemocratici, storicamente nemici ideologici, oggi uniti contro il nemico comune. Oppositori che non si lasciano intimidire dalla scarsa affluenza – solo qualche centinaio di partecipanti – alle manifestazioni di protesta tenute in tutta la Russia: a Mosca, denunciano, la municipalità ha concesso loro l’autorizzazione solo per centocinquanta persone, ai sostenitori di Putin per diecimila. E fraquesti ultimi, alcuni studenti hanno testimoniato di essere stati costretti a partecipare.