ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, cancellate le elezioni per i governatori. Li nominerâ Putin

Lettura in corso:

Russia, cancellate le elezioni per i governatori. Li nominerâ Putin

Dimensioni di testo Aa Aa

La riforma centralista dello stato russo fa il primo passo alla Duma, la camera bassa del parlamento. Con 365 voti a favore e 64 contro, è stata approvato il progetto di legge che affida al Cremlino il potere di nominare i governatori delle 89 regioni, finora eletti per suffragio diretto.

Il voto era ampiamente atteso, visto che il partito che sostiene il presidente, Russia unita, ha la maggioranza in questo ramo del parlamento. Il progetto di Vladimir Putin, che rafforza ulteriormente i poteri del capo dello stato, ha subito un nuovo impulso dopo la strage di Beslan e la definizione di un pacchetto di norme antiterrorismo. Fermamente contrari alla riforma i partiti dell’opposizione, che ieri e oggi hanno organizzato manifestazioni di protesta in tutto il paese. Secondo il leader di Yabloko, un partito riformista, la nuova legge di fatto mette fine al federalismo. Per comunisti e liberali, invece, il presidente russo ha imboccato una “via bonapartista”, con l’intenzione di ricostituire una sorta di “potere verticale”.