ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Prima Amman, poi Parigi, il viaggio della speranza del leader palestinese

Lettura in corso:

Prima Amman, poi Parigi, il viaggio della speranza del leader palestinese

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel primo mattino di venerdì Arafat ha lasciato la Muqata, a Ramallah, alla volta di Amman, prima tappa del viaggio. L’anziano e debilitato leader dell’Anp è stato fatto salire a bordo di uno dei due elicotteri dell’esercito giordano, messi a disposizione dal re Abdallah.

Diversi i ministri e le autorità politiche accorsi per salutarlo. Sebbene provato, Arafat ha voluto elargire manciate di ottimismo. Prima di imbarcarsi, voltandosi verso i suoi uomini ha dichiarato: “Non preoccupatevi, tornerò. Al momento Arafat non ha indicato un suo succesore, nel corso dela sua assenza la dirigenza palestinese resta formalmente nelle mani del presidente del Consiglio nazionale, Salim Zanun, di fatto in quelle del capo dell’esecutivo Mohammen Qorei e dell’ex premier Mohammud Abbas. Da Amman è ripartito subito a bordo di un Falcon 50 inviato da Parigi. La disponibilità francese è stata giustificata dallo stesso presidente Chirac, ricordando la tradizione d’accoglienza che vanta la Francia.È la prima volta che il presidente palestinese lascia Ramallah, dopo il blocco di fatto voluto da Israele nel 2001. Israele che si è impegnata a consentire a Arafat di rientrare nel suo quartier generale.