ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arafat ha lasciato Ramallah per Parigi. Verrà curato in un ospedale militare

Lettura in corso:

Arafat ha lasciato Ramallah per Parigi. Verrà curato in un ospedale militare

Dimensioni di testo Aa Aa

Lascia la sua residenza della Muqata, a Ramallah, Yasser Arafat, dopo quasi tre anni vissuti sotto l’assedio israeliano. Accompagnato da una folla rumorosa, l’anziano leader raggiunge l’elicottero militare giordano atterrato su una spianata di fortuna e vi sale a bordo sulle sue gambe.

Da Ramallah ad Amman, per poi raggiungere Parigi. Arafat avrebbe la leucemia, un cancro del sangue, e sarà curato all’ospedale militare di Clamart, non lontano dalla capitale. Forte emozione. Tra i più stretti collaboratori del presidente dell’Anp c‘è anche chi teme che questo sia l’ultimo addio per un capo stanco e malato. Per tutta la giornata di ieri erano circolate incontrollate le voci su un aggravamento dello stato di salute di Arafat. Voci ridimensionate solo in parte dalle immagini del raiss che, tremante, saluta i suoi sostenitori. Nell’aereo per Parigi, messo a disposizione dal presidente francese Chirac, c‘è anche la moglie del leader palestinese, Suha, tornata ieri a Ramallah dopo tre anni per assistere il marito. Suha vive a Parigi con la figlia avuta da Arafat nel 1995. Durante l’assenza di Arafat la dirigenza palestinese resta nelle mani di un trimvirato, formato da Salim Zanun, presidente del Consiglio nazionale, da Mohammud Abbas, ex premier e attuale numero due dell’Olp, e Mohammed Qorei, capo dell’esecutivo. Le autorità di Israele hanno confermato la loro disponibilità a permettere il rientro di Arafat a Ramallah, una volta finite le cure. Un impegno scritto in questo senso sarebbe stato preso da Dov Weisglass a nome del premier di Tel Aviv, Ariel Sharon.