ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Una vittoria del Parlamento europeo


Redazione di Bruxelles

Una vittoria del Parlamento europeo

La sinistra europea considera come un proprio successo il ritiro della commissione Barroso, ma non ha chiuso la porta al presidente designato. Martin Schulz è il leader dei socialisti:

“E’ una vittoria del Parlamento europeo- dice- ma anche del gruppo socialista. Spero che Barroso ritornerà con una nuova proposta che possa trovare un’ampia maggioranza nell’assemblea” I popolari, che hanno sempre sostenuto l’esecutivo del portoghese Barroso, minimizzano: “Rispettiamo la decisione del presidente della commissione- dice il capogruppo Hans Gert Pottering- Barroso sostiene che ha bisogno di piú tempo, e rispettiamo le sue richieste” Ago della bilancia a Strasburgo, il liberale Graham Watson, prosegue in un delicato gioco di equilibrismo politico: “Penso che la scelta di Barroso di non presentare la commissione sia stata giusta- ha affermato lo scozzese. E’ stato un modo elegante per dare una vittoria al parlamento senza attribuire una sconfitta della commissione” Fortemente critico verso la commissione Barroso, ora il verde Daniel Cohn-Bendit, sotterra l’ascia: “Vedremo quello che proporrà, siamo soltanto a metà strada. Barroso deve presentare una nuova commissione con persone compenti” Jean-Louis Bourlanges è stato presidente della commissione parlamentare che ha bocciato Buttiglione: “Il parlamento non deve porre condizioni a priori. Ciascuno ha il suo ruolo, il signor Barroso ha il compito di presentare una commissione. Ora ha ritirato la sua proposta perché la considerava inadeguata, ci farà un’altra proposta. Se cambierà la sua commissione, un po’, per niente, o completamente, questo non lo so”. Per spegnere le polemiche, in molti a Strasburgo concordano: basterebbe l’uscita di scena di Rocco Buttiglione.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

Redazione di Bruxelles

Leyla Zana: un movimento pro-curdo per accompagnare la Turchia in Europa.