ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni in Kosovo: le proiezioni danno la vittoria al partito di Rugova

Lettura in corso:

Elezioni in Kosovo: le proiezioni danno la vittoria al partito di Rugova

Dimensioni di testo Aa Aa

In base ai dati provvisori sulle elezioni in Kosovo cominciati a circolare ieri in tarda serata la Lega democratica del Kosovo dell’attuale presidente Ibrahim Rugova si conferma il primo partito della provincia.

L’Ldk avrebbe ottenuto lo stesso risultato del 2001 con il 47% delle preferenze. La partecipazione al voto è invece in netto calo. Dal 64% al 53%. A disertare le urne non sarebbe stata quindi solo la minoranza serba che in totale tra Kosovo e Serbia Montenegro non supera le 150 mila unità. La formazione dell’ex lader dell’Uck Hashim Taci si confermerebbe come il secondo partito con il 27% dei voti.A Pristina il nuovo movimento guidato dall’intellettuale Veton Surroi al suo esordio elettorale sarebbe diventato la terza forza politica. I serbi dicevamo. Hanno boicottato in massa le urne. Per il capo della missione Onu in Kosovo Soren Jessen Petersen decisive sono state le “pressioni” attribuite alle forze nazionaliste. Per il boicottaggio si erano espressi anche il primo ministro serbo Kostunica e la chiesa ortodossa. I serbi accusano l’amministrazione Onu di non fare abbastanza per garantire la sicurezza delle loro enclaves.