ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia a piedi per lo sciopero dei trasporti pubblici

Lettura in corso:

Italia a piedi per lo sciopero dei trasporti pubblici

Dimensioni di testo Aa Aa

Sciopero dei trasporti pubblici nel cuore dell’Europa. Bruxelles è paralizzata oggi dagli ingorghi prodotti da coloro che non sono potuti andare al lavoro in autobus, tram e metrò. La giornata di sciopero è stata indetta dai sindacati per protestare contro condizioni di lavoro considerati all’origine di incidenti come lo scontro di ieri fra due tram, nel quale sono rimaste ferite 51 persone, quattro in modo grave.

Sono invece le rivendicazioni salariali all’origine delle agitazioni indette dai sindacati confederali in Italia. Duecentottanta milioni di euro devono ancora essere sbloccati dal governo per il rinnovo del vecchio contratto. Alta l’adesione nelle grandi città, nel rispetto delle fasce orarie garantite. A Roma il Comune ha previsto libero accesso della città all’interno della zona a traffico limitato. Una misura accolta con favore. Lo scorso dicembre un accordo è stato raggiunto dopo che il governo ne ha assicurato la copertura con un aumento dell’accisa sulla benzina. Ma il denaro non è ancora stato erogato alle aziende.