ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Commissione europea a rischio sfiducia.

Lettura in corso:

Commissione europea a rischio sfiducia.

Dimensioni di testo Aa Aa

Jose Manuel Durao Barroso si dice fiducioso, ma il futuro della sua commissione è più che mai incerto. La soluzione compromesso che il futuro presidente dell’esecutivo di Bruxelles ha presentato stamane ai capigruppo del Parlamento europeo non ha convinto il fronte anti BUttiglione, che al contrario è uscito dall’incontro ancora più compatto.

Contro la nomina del commissario italiano, a cui spetterebbe il portafoglio della giustizia, libertà e sicurezza, si schierano socialisti e liberaldemocratici, verdi e gruppi di sinistra. Il successore di Romano Prodi ha proposto di affidare la controversa delega alle Libertà ad un gruppo di quattro commissari, presieduto dallo stesso Barroso e comprendente anche Buttiglione, che esaminerà le iniziative su discriminazione e diritti. Da parte sua il ministro italiano alle politiche comunitarie ha cercato di smussare le polemiche ammettendo, in una lettera inviata al presidente della commissione, di aver sbagliato ad esprimere opinioni personali su omosessuali e donne nel corso delle audizioni parlamentari dello scorso cinque ottobre. Ma il pubblico mea culpa del cattolicissimo Buttiglione non ha suscitato l’effetto sperato: la sinistra europea non gli ha perdonato il suo peccato verbale.