ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bruxelles: la Commissione europea ritorna a casa

Lettura in corso:

Bruxelles: la Commissione europea ritorna a casa

Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissione europea si riappropria del suo simbolo. Dopo 13 anni di restauri e di polemiche è stato inaugurato a Bruxelles il nuovo Berlaymont, sede storica del governo dell’Unione. Per Romano Prodi uno degli ultimi atti del suo mandato, un ideale passaggio di consegne con il suo successore, Durao Barroso.

Un passaggio non indolore: ristrutturare l’edificio è costato 1,4 miliardi di euro, più che demolirlo e ricostruirlo. Per 25 anni, dal 1967 al 1991, nei 13 piani del palazzo sono state assunte le decisioni che hanno cambiato l’Europa. Inevitabile, nel 1991, il trasloco a causa del deterioramento esterno dell’immobile e dell’alta concentrazione di amianto. Il trasferimento al Breydel, nelle intenzioni breve e provvisorio, si è prolungato fino a oggi. Berlaymont sorge su 240 mila metri quadrati di superficie che ospiteranno 2 mila funzionari, 200 interpreti, 400 giornalisti. Tutti i pannelli in vetro e acciaio sono stati sostituiti con materiali più resistenti. La Commissione occuperà l’ultimo piano, il tredicesimo. Nell’attico anche l’ufficio del presidente.