ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna: per Hamza l'estradizione può attendere

Lettura in corso:

Gran Bretagna: per Hamza l'estradizione può attendere

Dimensioni di testo Aa Aa

Non sarà estradato negli Stati Uniti, per ora, Abu Hamza al-Masri, leader islamico radicale, a cui la giustizia britannica ha oggi notificato ben 16 capi d’accusa.

Già predicatore a favore di Osama bin Laden e degli attentati dell’11 settembre, Hamza, a maggio trasferito nel supercarcere di Belmarsh (sud di Londra), è accusato tra l’altro di incitamento all’assassinio dei non mussulmani, e degli ebrei in particolare. Ex imam della moschea salafista di Finsbury Park, nel nord della capitale britannica, è super ricerato negli Stati Uniti, accusato anche di essere il mandante di un sequestro di persona nel dicembre del 1998 nello Yemen, e di aver tentato di organizzare un campo di addestramento militare per Al Qaida nell’Oregon, tra il 1999 e il 2000. Privato della cittadinanza britannica, la sua moschea venne chiusa l’anno scorso: lui continuò a predicare per la strada, sino al giorno dell’arresto su richiesta di Washington.