ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nessun accordo sulla creazione dei centri di transito per immigrati in Africa

Lettura in corso:

Nessun accordo sulla creazione dei centri di transito per immigrati in Africa

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessun accordo sull’allestimento nei paesi del NordAfrica di centri di transito per immigrati clandestini.La proposta sostenuta dal ministro degli interni tedesco Otto Schily con l’appoggio del collega italiano Giuseppe Pisanu continua a lasciare perplessi i governi di Francia e Spagna.

Il vertice dei ministri degli interni del G5 si è chiuso lunedi a Firenze senza che sul punto piu caldo dell’agenda si facessero significativi passi avanti. Francia e Spagna temono che all’interno dei centri possano venire violati i diritti umani. Un altro elemento di preoccupazione deriva dal fatto chequeste strutture sorgerebbero in paesi come la Libia che non hanno firmato la Convenzione di Ginevra. Germania e Italia intendono comunque fare pressione perchè le richieste di asilo venga valutate prima che gli immigrati sbarchino in Europa. La Francia risponde che questo ruolo non spetta all’Europa. Le richieste – ha spiegato il ministro degli esteri Dominique de Villepin – dovrebbero venire esaminate dall’Alto Commissariato Onu. Anche questo tema rimane in sospeso. Passa invece la proposta di inserire le impronte digitali sui passaporti comunitari forse già dal 2006. venissero prese in esame dall’Onu