ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bielorussia, Lukashenko vince il referendum. Si sospettano brogli

Lettura in corso:

Bielorussia, Lukashenko vince il referendum. Si sospettano brogli

Dimensioni di testo Aa Aa

Come largamente atteso, ma contro quanto indicato dai sondaggi indipendenti, il presidente bielorusso Lukashenko ha vinto il referendum costituzionale organizzato per pemettergli di ricandidarsi per un terzo mandato consecutivo. Secondo le cifre ufficiali per il sì si è espresso il 77% degli elettori. Da record il tasso di partecipazione che ha toccato il 90%.

Secondo gli exit polls dell’istituto americano Gallup, Lukashenko avrebbe invece perso, anche se di pochi punti. L’opposizione parla di brogli massicci. L’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, che ha inviato 300 osservatori, ha dichiarato che le operazioni di voto si sono svolte in un “clima di paura”. L’Osce, di cui fanno parte anche Italia e Svizzera, commenterà oggi i risultati forniti dal governo. Presidente della Bielorussia da 10 anni, Alexandr Lukashenko ha fatto chiudere diversi giornali ed è accusato di aver intimidito e represso l’opposizione. Definito da molti come l’ultimo dittatore d’Europa, lui si presenta come il garante della stabilità del paese. Nonostante l’isolamento internazionale il cinquantenne Lukashenko in patria continua a mietere consensi, specialmente nelle aree rurali. Nel 2006, alla fine del suo mandato, dunque, si ricandiderà. Ma, giura, “contrariamente a quello che dice l’opposizione” non ha intenzione di rimanere presidente a vita.