ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Centri per immigrati in nord Africa allo studio del G5 della sicurezza

Lettura in corso:

Centri per immigrati in nord Africa allo studio del G5 della sicurezza

Dimensioni di testo Aa Aa

Lotta all’immigrazione clandestina, al terrorismo e alla crimanilità organizzata all’ordine del giorno del vertice informale dei ministri dell’interno del G5. A Firenze sotto la presidenza dell’italiano Giuseppe Pisanu i responsabili della sicurezza di Francia, Germania, Spagna, Inghilterra e Italia dovranno cercare un’intesa sulla creazione di centri di accoglienza per immigrati in nord Africa. La proposta del tedesco Schily, sostenuta da Pisanu, era stata accolta con freddezza all’inizio del mese dai governi di Parigi e Madrid. Queste strutture dovrebbero servire da filtro contro i cosiddetti viaggi della speranza. Ma i dubbi restano soprattutto per il fatto che questi centri potrebbero sorgere in paesi come la Libia che non hanno firmato la Convezione di Ginevra sui rifugiati.

Per quanto riguarda la lotta al terrorismo si cercherà di rafforzare la cooperazione tra i servizi di intelligence e convincere la Gran Bretagna a condividere tutte le informazioni in suo possesso.