ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un anno d'oro per lo spumante spagnolo.

Lettura in corso:

Un anno d'oro per lo spumante spagnolo.

Dimensioni di testo Aa Aa

Una storia di successo che parte da lontano come dimostra l’incredibile ascesa del cava, un vino con le bollicine, il cui metodo d’imbottigliamento è stato riconosciuto dall’Unione Europea.Secondo Joan Juvé, presidente dei produttori dello spumante iberico si tratta di un grande momento perchè le vendite sono in aumento non solo in Spagna ma anche in tutto il mondo.Freixenet, è questo il nome dello spumante, è una struttura industriale forte di 17 filiali in mezzo mondo: dalla Francia alla California, dal Messico fino in Australia. Le cifre relative allo scorso anno sono esemplari: con 528 milioni di euro di fatturato il gruppo registra un utile netto di 25 milioni con una produzione annua di circa 120 milioni di bottiglie. E come nessuno è profeta in patria Freixenet ammette che controlla soltanto un terzo del mercato spagnolo : la stessa quota detenuta dalla rivale Codorniu.Quello che conta maggiormante è l’espansione sui mercati internazionali. Come dimostra il piano d’investimento per un totale di 72 milioni di euro per la commercializzazione dei vini nella regione spagnola di Roja.