ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Putin in Cina: una vista incentrata sugli scambi energetici

Lettura in corso:

Putin in Cina: una vista incentrata sugli scambi energetici

Dimensioni di testo Aa Aa

Cooperazione energetica e sostegno all’adesione di Mosca all’adesione dell’Omc, l’organizzazione mondiale del commercio. E’una tre giorni intesa quella in corso a Pechino tra il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo Hu Jintao.Gi scambi commerciali tra la Russia e la Cina sono in forte crescita. Le cifre parlano da sole: se già quest’anno la crescita degli scambi è di circa quattro miliardi di euro superiore a quella fatta registare nel 2003, la previsioni per il 2008 puntano a vera e propria espolosione pari ad oltre 48 miliardi di euro.A fare la parte del leone saranno gli scambi energetici grazie ai lavori per la costruzione del megaoleodotto asiatico, che dovrebbero prendere il via tra tre anni. Circa il percorso l’ipotesi piu probabile è quella di mantenerlo interamente nel territtorio siberiano: obiettivo collegare il porto russo Nakhodka sul Mar del Giappone verso altri mercati. Per venire incontro a Pechino Mosca ha d’altro canto ipotizzato una variante detsinata a far passare il petrolio siberaino dalla città cinese di Daqing, ma resta da verificare se le riserve disponibili permetteranno di coprirne i costi.