ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'ex deputata curda Leyla Zana ritirerà con nove anni di ritardo il Premio Sakharov del Parlamento Europeo

Lettura in corso:

L'ex deputata curda Leyla Zana ritirerà con nove anni di ritardo il Premio Sakharov del Parlamento Europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

La prima donna curda eletta al parlamento turco è arrivata lunedi’ a Bruxelles dove incontrerà il presidente del Parlamento Europeo Josep Borrell. Nel corso della sessione plenaria di giovedi’ prossimo ritirerà il premio e terrà un discorso davanti all’Europarlamento.

Insignito ogni anno a persone che si sono distinte nella difesa dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali – il premio Sakarov le era stato assegnato nel ’95. All’epoca fu il marito, appena uscito di prigione, a ritirare il premio perchè Leila Zana era in carcere. L’Assemblea di Strasburgo le aveva insignito l’onorificienza un anno dopo la sua condanna a 15 anni di carcere per appartenenza ad un’organizzazione illegale: il giorno del suo giuramento come parlamentare pronuncio’ un discorso in lingua curda provocando l’indignazione degli altri deputati turchi. Nel 2001 Leila Zana ha ottenuto il riesame della condanna (a seguito delle modifiche apportate alla Costituzione turca ) grazie a una sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo. Nel giugno scorso, la Corte d’appello di Ankara ha annullato la condanna, assegnando il caso ad un tribunale ordinario alle cui udienze hanno partecipato anche rappresentanti dell’Europarlamento.